Umbria, Verini: “Multa di 30.000 euro a chi cambia casacca”

Umbria, Verini: “Multa di 30.000 euro a chi cambia casacca”

Si tratta di una proposta fatta nel corso di una riunione da un candidato, peraltro già segretario regionale del Pd di qualche anno fa. Visto che già nella scorsa legislatura ci sono stati abbandoni dal gruppo e dal partito e vista la turbolenza della fase, ha proposto di prevedere una forma di risarcimento al Pd e alla sua comunità di elettori nel caso uno decida di rompere il patto con gli elettori e con il partito“. Walter Verini, commissario Pd in Umbria, spiega così all’Adnkronos la genesi della multa da 30mila euro per gli eletti dem che decidessero di cambiare casacca.

“Questa proposta – spiega – è stata condivisa da tutti gli altri candidati e il tesoriere l’ha inserita nel patto che i candidati, iscritti al Pd, firmano con il partito”. Ma c’è già chi legge nella mossa dei dem umbri una norma anti-Renzi per scongiurare eventuali passaggi a Italia Viva dopo il voto. Verini lo smentisce: “Si tratta solo di un modo per rafforzare il patto tra candidato, partito ed elettori e ripeto è stato condiviso da tutti i candidati Pd” alle regionali in Umbria.

Né, sostiene Verini, si può accostare la cosa al vincolo di mandato evocato da Luigi Di Maio nei giorni scorsi: “Non c’entra nulla. Noi siamo e restiamo fermamente contrari al vincolo di mandato. Rimangono totalmente i diritti e i doveri di ogni consigliere regionale. E’ soltanto una sorta di risarcimento per il danno d’immagine e politico che casi di questo genere”, eventuali cambi di casacca, “potrebbero arrecare”.

Elezioni, Verini: «Con Bianconi presidente per l’Umbria, che ricostruisce il futuro»

Elezioni, Verini: «Con Bianconi presidente per l’Umbria, che ricostruisce il futuro»

Vincenzo Bianconi Presidente“La candidatura di Vincenzo Bianconi è in grado di ridare all’Umbria speranza di nuove pagine di cambiamento. Lo voglio ringraziare per avere accolto l’invito che gli era stato rivolto e sono sicuro che intorno a lui si potrà creare una forte e ampia coalizione e una grande mobilitazione delle energie della società regionale. Quelle che vogliono ricostruire le zone terremotate e quelle impegnate per il futuro della regione. Voglio ringraziare anche Andrea Fora, che con il suo cammino coraggioso ha aperto la strada ad un progetto civico, sociale, politico cui il Pd ha aderito. Sono convinto che il patrimonio di idee, programmi e risorse umane messo in campo da Andrea Fora possa essere protagonista fondamentale di questa alleanza per l’Umbria, che può rappresentare un contributo per il cambiamento – oltre che di questa regione – anche del Paese. Ora faremo la nostra parte con le idee, le donne e gli uomini del Pd, per Vincenzo Bianconi Presidente”.

Questa la dichiarazione di Walter Verini, a nome del Pd dell’Umbria.

Regionali Umbria, Pd e M5s hanno trovato il candidato: è Bianconi

Regionali Umbria, Pd e M5s hanno trovato il candidato: è Bianconi

“Insieme possiamo farcela”. L’imprenditore di Norcia, presidente regionale di Federalberghi, è il  candidato civico.

LA LETTERA DI VINCENZO BIANCONI

Vincenzo Bianconi candidato presidente per la regione UmbriaSono Vincenzo Bianconi, imprenditore umbro di Norcia. Come tanti, sono innamorato della mia terra. Ogni giorno con la schiena dritta, con determinazione e passione, cerco di migliorare le cose che mi circondano. Non mi sono mai tirato indietro dinnanzi alle sfide che la vita mi ha posto. Ed è per questo che ho deciso di accogliere l’invito a candidarmi a Presidente della Regione Umbria, invito che tante forze civiche, associative e politiche mi hanno rivolto.

È ora di ricostruire il futuro dell’Umbria, perché la nostra è una Regione straordinaria e civile che ha bisogno, però, di fortissimi cambiamenti: per l’Ambiente ed il Lavoro, per le Imprese, per il Paesaggio e la Cultura, per l’Università, la Sanità e la Ricerca, per le Infrastrutture ed i Trasporti, per la Sicurezza e la Legalità. Mi sono battuto per queste cose da cittadino e da imprenditore. Ora voglio dare il mio contributo in modo diverso, in una coalizione civica, sociale e politica. Possiamo finalmente reagire con nuove idee e forti investimenti. Come imprenditore ho sempre lavorato per rendere l’Umbria una regione più libera, bella e pulita, una terra migliore per noi e per i nostri figli. Vi chiedo una mano, perché insieme possiamo farcela.

IL COMMENTO  DI WALTER VERINI

La candidatura di Vincenzo Bianconi è in grado di ridare all’Umbria speranza di nuove pagine di cambiamento. Lo voglio ringraziare per avere accolto l’invito che gli era stato rivolto e sono sicuro che intorno a lui si potrà creare una forte e ampia coalizione e una grande mobilitazione delle energie della società regionale. Quelle che vogliono ricostruire le zone terremotate e quelle impegnate per il futuro della regione. Voglio ringraziare anche Andrea Fora, che con il suo cammino coraggioso ha aperto la strada ad un progetto civico, sociale, politico cui il Pd ha aderito. Sono convinto che il patrimonio di idee, programmi e risorse umane messo in campo da Andrea Fora possa essere protagonista fondamentale di questa alleanza per l’Umbria, che può rappresentare un contributo per il cambiamento – oltre che di questa regione – anche del Paese. Ora faremo la nostra parte con le idee, le donne e gli uomini del Pd, per Vincenzo Bianconi Presidente. 

Salvini non prenderà l’Umbria, perché l’Umbria è degli umbri. Con Andrea Fora e con tutte le forze della società e quelle politiche che vogliono aprire una nuova stagione di crescita e diritti siamo pronti a mettere a disposizione le nostre energie

Riaccendiamo l’Italia. Queste parole ci hanno accompagnato per tutta la festa nazionale del Partito Democratico a Ravenna. Tante persone credono in questa rinascita, lo ha dimostrato la grandissima partecipazione e l’impegno dei volontari e delle volontarie. Stiamo tornando a dare voce a un popolo.

In Umbria Pd con civico Fora per Regione

In Umbria Pd con civico Fora per Regione

Commissario Verini: “disponibili, è una tappa, punto partenza”

Il Pd dell’Umbria è disponibile ad appoggiare la candidatura del civico Andrea Fora come candidato del centro sinistra alla presidenza della Regione Umbria. Lo ha sottolineato il commissario del partito Walter Verini nel corso della riunione a Perugia dell’Organismo dirigente. “È stato detto un po’ da tutti che la figura di Andrea Fora può rappresentare una sintesi e quindi noi siamo disponibili a far parte di questo processo” ha sottolineato.
“Una scelta – ha spiegato il commissario – anche per sottrarre voti e consensi a quel mondo sociale e civico dal quale la destra vorrebbe attingere per vincere le elezioni”.
Rivolgendosi poi anche a Fora ha sottolineato: “se il Pd è disposto a sostenere questo sforzo per noi questa è una tappa, un punto di partenza e non una cambiale in bianco”.
Verini ha quindi ribadito che “occorre fare tutti i tentativi perché questo percorso non escluda nessuno”.

Per Pd Umbria “dialogo aperto” con M5s

Per Pd Umbria “dialogo aperto” con M5s

“Il dialogo con il Movimento 5 stelle, a prescindere da quello che accade a Roma, e altre forze è aperto”: lo ha detto il commissario umbro del Pd, l’on. Walter Verini, parlando delle alleanze per le prossime elezioni regionali in Umbria. Nelle quali il Partito democratico appoggia un progetto “sociale-civico” e punta “a fare coalizione più ampia possibile”. “Se poi a livello nazionale si realizzerà un governo giallo-rosso – ha detto ancora Verini – questo dialogo sarà facilitato, ma ripeto ben venga a prescindere dal quadro romano. Anche perché in Umbria non stiamo parlando di una trattativa tra partiti ma – ha concluso il commissario umbro – dell’incontro su un progetto civico-sociale avviato”.

Zingaretti in Umbria per la campagna elettorale del Partito Democratico

Zingaretti in Umbria per la campagna elettorale del Partito Democratico

NICOLA-ZINGARETTI- in UmbriaPERUGIA – Paolo Gentiloni e Nicola Zingaretti, presidente e segretario del Partito Democratico, saranno in Umbria domani e domenica per sostenere la campagna elettorale e i candidati dem e del centrosinistra dell’Umbria. Gentiloni sarà domani (18 maggio ndr) a pranzo a Castiglione del Lago (dalle 12.30 agli impianti sportivi di Villastrada) e parteciperà a due iniziative pubbliche a Città della Pieve (piazza Matteotti alle 16.00) e a Orvieto (Piazza della Repubblica alle 18.30) e al settantesimo anniversario della cooperativa agricola Il Progresso a Panicale.

Domenica, Zingaretti sarà alle 17 a Foligno (Piazza della Repubblica), alle 18.30 a Perugia (sala dei Notari), alle 21 a Terni (hotel Michelangelo). Nelle città che vanno al voto interverranno anche i candidati sindaco: Giuliano Giubilei a Perugia, Luciano Pizzoni a Foligno, Matteo Burico a Castiglione del Lago, Simona Fabbrizzi a Città della Pieve, Giuseppe Germani a Orvieto. E sarà presente la candidata umbra al Parlamento europeo Camilla Laureti.

“La presenza in Umbria di leader nazionali come Zingaretti, Gentiloni e Minniti (che sarà in Umbria mercoledì) – afferma il commissario regionale del Pd Walter Verini – costituisce un contributo importante alla campagna elettorale per il voto europeo, di cruciale importanza per il Paese e per costruire una Europa nuova, ma anche una spinta per la sfida nei comuni umbri che vanno al voto”.

“Tutto il Pd – conclude Verini – deve sentirsi pienamente impegnato in questa campagna, che cade in un momento difficile per i democratici umbri. Che però non si ripiegano, non si chiudono, ma conducono a testa alta una battaglia elettorale che – ne siamo certi – farà ottenere risultati importanti per i nostri candidati, il nostro partito, le coalizioni nelle quali siamo impegnati”.

Pd, nel weekend Zingaretti e Gentiloni fanno tappa in Umbria: gli appuntamenti

Pd, nel weekend Zingaretti e Gentiloni fanno tappa in Umbria: gli appuntamenti

Segretario e presidente del partito a Perugia, Castiglione del Lago, Magione, Città della Pieve, Foligno, Terni e Orvieto

Gentiloni in UmbriaNel weekend più complicato per il Partito democratico umbro, in vista delle elezioni di domenica 26 arrivano in Umbria il segretario Nicola Zingaretti e l’ex premier – e attuale presidente del partito – Paolo Gentiloni. Gentiloni sarà a pranzo a Castiglione del Lago (dalle 12.30 agli impianti sportivi di Villastrada) e parteciperà a tre iniziative pubbliche a Magione (14.30), Città della Pieve (piazza Matteotti alle 16) e a Orvieto (Piazza della Repubblica alle 18.30) e al settantesimo anniversario della cooperativa agricola Il Progresso a Panicale. Domenica, Zingaretti sarà alle 17 a Foligno (Piazza della Repubblica), alle 18.30 a Perugia (sala dei Notari) e alle 21 a Terni (hotel Michelangelo). Nelle città che vanno al voto interverranno, ovviamente, anche i candidati sindaco: Giuliano Giubilei a Perugia, Luciano Pizzoni a Foligno, Matteo Burico a Castiglione del Lago, Simona Fabbrizzi a Città della Pieve, Giuseppe Germani a Orvieto; oltre a loro sarà presente anche la candidata umbra al Parlamento europeo Camilla Laureti.

Verini «La presenza in Umbria di leader nazionali come Zingaretti, Gentiloni e Minniti (che sarà in Umbria mercoledì) – dice il commissario regionale del Pd Walter Verini – costituisce un contributo importante alla campagna elettorale per il voto europeo, di cruciale importanza per il Paese e per costruire una Europa nuova, ma anche una spinta per la sfida nei comuni umbri che vanno al voto». «Tutto il Pd – conclude Verini – deve sentirsi pienamente impegnato in questa campagna, che cade in un momento difficile per i democratici umbri. Che però non si ripiegano, non si chiudono, ma conducono a testa alta una battaglia elettorale che – ne siamo certi – farà ottenere risultati importanti per i nostri candidati, il nostro partito, le coalizioni nelle quali siamo impegnati».

Fonte: Umbria24