Scritte sui muri delle sedi Pd: “Nemici del popolo”

Scritte sui muri delle sedi Pd: “Nemici del popolo”

Le sedi del Partito Democratico di Monteluce e via del Lavoro, a Perugia, sono state imbrattate da vandali con scritte realizzate con bombolette spray. “Nemici del popolo” è scritto in un caso e ancora insulti contro la presidente dimissionaria della regione, Catiuscia Marini. Sul simbolo del Pd è stata vergata una falce e martello. Palese il riferimento all’inchiesta sulla sanità. Indaga la Digos.

A darne notizia è il candidato del Pd al consiglio comunale (ed ex segretario del circolo) Francesco Giacopetti, con un post su Facebook: “Ancora un circolo Pd imbrattato. Ci ferite ma non vi fa certo onore scribacchiare minacce e frasi di odio. La mia solidarietà a Perugia centro e al suo segretario Vincenzo Scorza. Bisognerà chiedere al Prefetto se è possibile affrontare così la campagna elettorale”.

Interviene anche il consigliere regionale del Pd Giacomo Leonelli, sempre su Facebook: “E’ successa una cosa davvero brutta, inaccettabile. E’ stata imbrattata la sede del Circolo Perugia Centro del Partito Democratico dell’Umbria, il mio Circolo. La ripuliremo, ovviamente. Resta però la vergogna per gesti come questo, atti vigliacchi. Si deve sempre avere rispetto per l’impegno politico, di qualunque parte. Noi siamo una comunità di persone perbene che portano avanti i propri ideali e ora più che mai dobbiamo reagire. E’ tempo di tirare fuori l’orgoglio. Lo stesso orgoglio che hanno le migliaia di iscritti e militanti che ogni giorno si impegnano e fanno politica con il solo scopo di migliorare la comunità in cui vivono”.

Nel pomeriggio il commissario Verini, il consigliere comunale Bistocchi e il candidato Giacopetti hanno ripulito le saracinesche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *